copertina gua sha arya nielsen Gua sha

una tecnica tradizionale per la pratica moderna

di Arya Nielsen

 

Edzione italiana a cura di Lidia Crespi e Paolo Ercoli, traduzione di Francesca Cassini

Edizioni Casa Editrice Ambrosiana - 2016 - prezzo di copertina 34,00 euro

vedi sul sito della casa editrice

 

 

Tratto dalla prefazione all'edizione italiana:
 
Molti operatori di tecniche manuali di medicina cinese e di altre tecniche dell’Estremo Oriente conoscono il gua sha perché viene insegnato come “tecnica complementare” all’interno di corsi di Agopuntura, Tuina o Shiatsu ma pochi lo utilizzano nei trattamenti e rari sono i medici agopuntori che lo integrano nel loro lavoro. I motivi della scarsa applicazione di questa tecnica possono essere diversi.
Si potrebbe pensare che dipenda dal fatto che il gua sha richiede manualità  complessa o che è una tecnica molto lontana dal nostro mondo culturale,  soprattutto per le ecchimosi che lascia sulla zona trattata: ma è altrettanto vero che lo stesso accade con il metodo della coppettazione che invece è diffuso e anzi sta diventando quasi un vanto per vip, modelle e sportivi.
È probabile che la minore diffusione del gua sha dipenda in parte da quanto detto, ma anche molto dal fatto che un operatore potrebbe avere ricevuto solo una formazione sommaria, che reputi di avere una manualità troppo poco esercitata o che non si senta pienamente consapevole dell’intero processo; forse non ha potuto approfondire o non è a conoscenza della letteratura al riguardo e non è sicuro di conoscere i i e le controindicazioni di tale pratica.
Gli insegnanti cinesi, che lo usano, sono spesso poco propensi a condividerne i segreti e sono veramente poche le persone in Italia che hanno potuto accumulare un’esperienza clinica tale da poter essere a loro volta completi ed esaustivi nell’insegnamento.
Quando è da preferire il gua sha ad altre tecniche? Quando è controindicato? Come interpretarne i successi e gli insuccessi? Queste sono in genere le domande a cui l’operatore non trova risposta.
 
 

Azione

Ha l'azione di risistemare i muscoli ed i tendini, allentare lo spasmo ed alleviare il dolore oltre che separare le aderenze. E' indicata negli spasmi muscolari e nelle adesione dovute alle sofferenze croniche dei tessuti.

Esecuzione

La manovra consiste nell’eseguire una pressione perpendicolare al tendine o al muscolo interessato dalla manovra. Il movimento è simile a quello di “suonare una corda di una chitarra”. Più facilmente si esegue con il polpastrello del pollice, o con la punta dello stesso..

vedi anche i video tratti dai DVD di Manuale di Tuina fondamenti e strategie di trattamento

 

 

Ordine di trattamento


Generalmente nell'esecuzione delle manovre si segue questo ordine di trattamento:


Testa e volto
Arti superiori e mano
Torace e addome
Zona dorsale e lombare
Arti inferiori

Manovre

L'esecuzione delle manovre deve essere leggera, le mani tiepide, il bambino non va forzato, non deve piangere. Nei punti della mano dei bambini, si trattano quelli della mano destra nei maschi, della mano sinistra nelle femmine.

Tui Fa

Con il polpastrello o con il lato esterno del pollice
Due dita indice e medio
Spinta divergente, con il lato esterno dei pollici
Spinta convergente con il lato esterno dei pollici
Si utilizzano gli unguenti

An Rou Fa

Con il polpastrello o con il lato esterno del pollice
Con il dito medio
Con l'eminenza tenar o ipotenar
La tecnica si esegue generalmente veloce, 200 rotazioni al minuto

An Fa

Con il polpastrello del pollice (su di un punto)
Con l'eminenza tenar e ipotenar (addome)
Con l'articolazione di un dito flesso (glutei, cosce)
La tecnica consiste nella pressione costante su di un punto, che viene aumentata gradualmente e poi diminuita con altrettanta gradualità; generalmente è seguita da tecniche dolci e consolatorie

Mo Fa

Con il palmo della mano o con tre o quattro dita
La tecnica si utilizza soprattutto per tonificare, quindi veloce. Nell'esecuzione bisogna ricordarsi di rilassare molto il polso, origine del movimento

Qiao Fa

Pressione con l'unghia del pollice o di un altro dito
La tecnica si esegue gradualmente, aumentando la pressione delicatamente. Ha l'effetto di drenaggio del meridiano, di sblocco; generalmente è seguita da manovre dolci e consolatorie

Nie Fa

Pinzettamento con il pollice in contrapposizione alle altre dita (in numero variabile a seconda della superficie da trattare)
Scollamento (presa-sollevamento e successivo scorrere)

Yun Fa

La tecnica consiste nel collegare con il massaggio alcuni punti del palmo delle mani con una manovra di spinta o di rotazione leggera.

 

Alcune immagini della manifestazione Cina Vicina
(2008 - Roma Auditorium Parco della Musica).
Nel Padiglione Cinese effettuavamo trattamenti di Tuina insieme ad alcuni
colleghi dell'Università di Pechino, venuti a Roma appositamente per l'evento.